INEDITO DA “REGISTRO DI BORDO” DI MARIO M. GABRIELE

Il cartello apriva il concerto su Cajkovskij. Tre signore in prima fila leggevano il carnet della  Sinfonieorchester Wuppertal. Sul divano, a un passo dalla tortura a pendolo, un croupier estraeva a sorte il condannato a morte. Una discussione fra le quinte non portò a nessuna pace. Ognuno parlava secondo la propria immagine. All’uscita dal Forum […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE da Registro di Bordo

Si stava sotto i segni dell’autunno. Perdersi era l’unica certezza di chi aveva poca fede nel domani. Bruciavano radici e sciami di pensieri. Di un lume si parlò all’ombra del paravento. Maxuell  ha una baita con attico e telescopio. Cerca altri mondi, la strada per Compostela. Ho ancora il Libro  di Rose del 48, curato […]

INEDITO DA REGISTRO DI BORDO

1 Questa mattina c’è un nuovo acquedotto per le giornate africane. La città ha rinnovato gli asili nido, la mediateca, i servizi pubblici e i fabbricati residenziali. L’inventario dei libri è stato  estenuante. La luna ha messo un punto fermo nel cielo. Solo ora, e senza pensare al domani, abbiamo seguito le parole dello sciamano. […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE da Registro di bordo

La struttura di questo testo si basa sui distici dove, con maggiore evidenza, si immette il frammento, con proprie sintesi  progettuali. Fly Me To The Moon Signora Stefford  i crickets sono andati via. E’ rimasta solo l’upupa con i suoi up up up. Non ce ne sbarazzeremo facilmente. Ormai ha messo le ali sul tetto […]

IN MEMORIA DI UBALDO DE ROBERTIS

Poesie di Ubaldo de Robertis L’Anfora Neve in alto pura la terra natia la gola scura del fiume in basso la foschia  continua a salire il sentiero non è più tanto ripido  come prima l’eco di cose lontane si separa sparge dissolvenze incrociate immagini destinate a scomparire Lui… non le stacca gli occhi di dosso […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE

Inedito di Mario M. Gabriele da: Registro di bordo. ………………………………… Dolly ha un vestito crèmisi nel primo cambio di stagione. L’altrove non è un luogo di ritrovo. Alla Philosophy School è di scena Il rasoio di Occam. Gli anni a Cambridge sono nel libro di Eluana. Un arcobaleno prova a rimettere in gioco cielo e […]

GIOCONDO COLANGELO

GIOCONDO COLANGELO Apparso per la prima volta con delle partiture poetiche inedite nell’antologia Poeti del Molise, Giocondo Colangelo (1954) ha fatto seguire, dopo la pubblicazione di queste sue scritture autobiografiche, una plaquette di versi e calembours dal titolo Senza recita, Casa Molisana del Libro, 1982, che tra neutralità dei vecchi schemi e alleanza a un […]

REGISTRO DI BORDO: INEDITO di Mario M. Gabriele

DA REGISTRO DI BORDO – INEDITO L’afa  offrì una tregua. Il professore Ernest non ha mai fatto jogging dopo  la fibromialgia. Per sistemare il primo piano la famiglia Oliver ha messo nel giardino il cartello:                    House for sale, anche se l’abitazione sembra un quadro di Monet […]

POETI MOLISANI: Angelo Ferrante

Vicini a un nuovo codice linguistico inteso come proposta alternativa alla comune prassi verbale si fanno strada alcuni poeti molisani che hanno aderito alle formule operative trasmesse dallo sperimentalismo degli anni sessanta e volte a de(significare) e a de(strutturare) il testo poetico dal linguaggio della Tradizione. Il nuovo innesto semantico, oltre a trovare pochi estimatori […]