Inedito di Mario M. Gabriele

Non so dirti dove, come e quando
verrà la dimora antica.

L’atelier Brancusi è diventato un memoring.
Resistono i peluche,
il meglio di Jamamay.

Contano le ore al Rocky Bar.

Il puntiglio è la sinapsi, 
unica via senza telepass.

Les chambers à Paris
restano sui muri
con data e firma dell’autore.

Inutile dirottare il verso
nel linguaggio haiku.

Cindi Mayweather ha gli occhi tuoi
che guardi il mondo come brand più cult.

Bella Ciao è nella Top List 
di Politically Time.

Matthew non si fida di Padre O’Connor
ma dell’hardware e dei social.

Ho tanti Ghost dietro le spalle
ma nessuno è un bodyguard.
Precedente "Haiku del giorno dopo" di Giorgio Moio, con una nota critica di Mario M. Gabriele Successivo Inedito di Mario M. Gabriele

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.