INEDITO DI MARIO M. GABRIELE

Inverno  con Black Friday tra eventi a sorpresa e Ie foto di Marlene. Al Max Hotel  c’era un’asta di cucine LUBE, un album  di 50 Rockstar e  una  macchina  da scrivere ERIKA come quella che usava Brecht in Madre  Courage e i suoi figli. Nessuno sa quanti  ricambi d’aria ci porterà la stagione. Lei senza […]

CONSIDERAZIONI SUL FARE POESIA OGGI

Svuota poesia? o Svuota cantina? E’ la raccolta più organolettica che si propone oggi al lettore di fronte all’uso lessicale di provenienza psicopatogena, disarticolata, ed embrionale, emporio del disordine, e outlet, Zibaldone di pensieri, e oggettività a tutto spiano di carica virale, messi in atto da chi fa uso di  differenze accumulative, e che forse […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE

Barista:  Oggi è venuto a trovarci Berry Stone. Mary:     Sembrava un acchiappafantasmi                 dopo il film Ghost.   Barista:  Non è che lui abbia visto                 la luce del faro sparire e luccicare                 ai bordi di Terranova                 fino a trovarsi un lavoro in città                 con pochi dollari al giorno,                 perdendo tempo […]

COMMENTO DI GIORGIO AGNISOLA

LA RESPONSABILITA’ DEGLI ARTISTI Credo che di fronte ai problemi che investono oggi come nubi minacciose il nostro pianeta gli artisti non possano restare insensibili. Credo che sia urgente una loro maggiore presenza, una loro testimonianza. Ciò che contraddistingue la vocazione artistica, prima di ogni altra cosa, è la libertà dell’espressione, riguardo allo stile, ai […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE

In questo testo sono presenti quattro personaggi: il poeta che riveste anche il ruolo di sceneggiatore, e un uomo e una donna, con una scrittura quasi cinematografica, nel riformulare una storia privata e collettiva, con i vari click da primo piano in un background che amplifica l’ambiente, per immettere pensieri visuali nell’accadimento delle cose. Apparentemente […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE

Tra me e te si era messo il Bikepacking fino alle cime di Lavaredo. Fu un impulso la scintilla del Fire che portò con rituali da chef alle tipiche basche. Cosa avvenne dopo fu questione di feeling e di sartoria Ermenelgildo Zegna. Alla Bottega Etrusca ritrovammo ampia creatività con un tracciato della Storia e di […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE del 09/08/2020

Il tragitto fu di breve durata. Non furono i Dichtung ma le pagine 233-238, in particolare le pp. 236-237 a cambiare la vista del mondo. Ciò che Orwell  disse, fece rabbrividire mente e pelle tra assenso e negazione. Mister Gab, la Pojetika vorrebbe averla tra gli ospiti al Convegno sulle frantumazioni dell’anima nei distici. Ciò che […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE tratto da “REMAINDERS”

  Perché dare il titolo in inglese a questo volume,rispetto a quelli precedenti trascritti in italiano? La risposta sta nel fatto di aver lasciato in lista di attesa una scrittura poetica fatta di moduli  tematici derivanti dall’azione del passato e del presente, con una visione anche filosofica ed heideggeriana del non essere, a cui si […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE

Gli elementi erano da esprimere con scrittura Anti Age. E’ stata una emergenza l’account a Nora Vermont. L’equilibrio dell’anima influì sulla aceticolina. Carlo è occupato con la Mistica clericale. Di questo passo non conoscerà  la Sla di Maggy. Il Circolo Pickwich e Lewis Carroll hanno Fondamenti invisibili. Il calcare ha otturato il lavabo. Denise, alle […]

INEDITO DI MARIO M. GABRIELE

Ormai sta diventando un’abitudine. Il Soufflè non lo prendi più. Non rispetti le cadute di stile con la Signora Carter. Dimentichi le maiuscole quando scrivi a Robert. Lo sai bene. Per questo non te ne parlo. Immagino  che anche questa notte ti sia venuta a trovare La Novelle Vague. Di questo volevo parlarti. Difficile farti […]